giovannamelandri

Archive for settembre 2010|Monthly archive page

Melandri: certa che Bonanini saprà fugare dubbi sul suo operato

In Senza categoria on settembre 28, 2010 at 12:15 pm

Non si puo’ che trasalire nell’apprendere le notizie di stamani sul Parco delle Cinque Terre”. E’ il commento dell’on. Giovanna Melandri (Pd) a proposito dell’arresto del presidente del Parco delle Cinque Terre Franco Bonanini. ”Bonanini – prosegue Melandri – ha, in questi anni, realizzato un lavoro straordinario per la costruzione di un modello di economia sostenibile nel Parco, tanto da divenire un’esperienza largamente apprezzata e riconosciuta a livello internazionale. Nel pieno rispetto del lavoro della magistratura, sono certa che Bonanini sapra’ fugare ogni dubbio sul suo operato”

BOSSI:MELANDRI (PD), DA LEGA TUTTI I TIC PEGGIORE POLITICA

In Senza categoria on settembre 27, 2010 at 1:19 pm

‘Sono 16 anni che la Lega chiacchiera e chiacchiera, ma, alla prova del governo, non si e’ mai adoperata per i cambiamenti veri e profondi di cui il Paese ha tanto bisogno. La Lega di Bossi ha ormai preso tutti i tic della peggiore politica: parolaia, affamata di potere improprio (vedi scalata alle banche), retorica, ma soprattutto inaffidabile’. Lo afferma Giovanna Melandri del Pd.
‘Dopo il fallimento all’Aquila ora anche a Napoli si squarcia il velo mediatico e appare l’inconsistenza del ‘governo del fare’. Gli imprenditori del nord attendono ancora politiche concrete a sostegno dello sviluppo. La Lega tace e acconsente che non ci sia ministro dello sviluppo economico. Non sono solo i romani che devono preoccuparsi della Lega ma tutti i cittadini ragionevoli che hanno a cuore il futuro dell’Italia’.

PD: MELANDRI, APPREZZAMENTO PER TONI DI BERSANI

In Senza categoria on settembre 23, 2010 at 1:56 pm
Un ”apprezzamento per i toni” usati da Pier Luigi Bersani nella sua relazione, e’ stato espresso da Giovanna Melandri, una delle firmatarie del documento dei 76. ”Noi tutti – ha detto la parlamentare parlando con i cronisti – abbiamo apprezzato la parte della relazione che ha riconosciuto i nodi politici che avevamo posto col documento e poi sono stati archiviati certi toni dei giorni scorsi, o l’accusa di collaborazione col nemico”. ”Ci rallegriamo di questo cambiamento – ha aggiunto Melandri – perche’ la nostra iniziativa intende rilanciare e rafforzare il profilo del Pd in un momento di obiettiva difficolta’ del partito, proprio mentre sta sgretolandosi il centro-destra”. ”Nei giorni scorsi – ha insistito – si e’ parlato molto, pero’ si e’ parlato poco del contenuto del documento e finalmente oggi lo si e’ fatto”.

larry summers

In Senza categoria on settembre 22, 2010 at 9:28 am

Il presidente Obama licenzia Larry summers. allora aveva ragione krugman. l’economia americana ha bisogno di innovazioni radicali, di uno spostamento vero delle politiche economiche. l’economia è un malato grave non bastano più piccoli aggiustamenti … e noi ? noi non abbiamo ancora il ministro dell’economia…

PD: MELANDRI, DOCUMENTO 75? STOP ISTERIE E CONFRONTO IN DIREZIONE

In Senza categoria on settembre 21, 2010 at 1:58 pm

Al documento dei 75 “si e’ reagito con reazioni un po’ isteriche e poco sagge. Spero che tutto questo sia alle spalle e che giovedi’ in Direzione si possa discutere apertamente”. Lo dice all’ADNKRONOS Giovanna Melandri, tra i 75 che hanno sottoscritto il documento Veltroni-Fioroni-Gentiloni. Un’iniziativa, spiega, “nata come un contributo per rafforzare il Pd, senza alcun intento di mettere in discussione la segreteria Bersani e mi sembra che Veltroni abbia chiarito molto bene che non e’ lui in campo per eventuali primarie. Per questo, devo dire, che sono stata amareggiata da certe reazioni”. Anche di tutti quelli che, pur condividendo il senso dell’iniziativa, ne hanno contestato i tempi. “Hanno detto che i tempi erano sbagliati. Ma dico, avete visto o no anche gli ultimi sondaggi di oggi? Il Pd -prosegue Melandri- continua a non essere percepito pienamente come un’alternativa di governo al centrodestra. E quindi, se non ora, quando? Dopo le elezioni? Invece ritengo che la nostra iniziativa sia utile proprio in questo momento, quando c’e’ ancora tempo per poter raffiorzare il Pd”.

tempi e modi….

In Senza categoria on settembre 20, 2010 at 2:32 pm

scusate ma per tutti quelli che scrivono…” condivido lo spirito, il contenuto … ma non i tempi e i modi del documento dei 75″ … avremmo dovuto aspettare a dopo le elezioni per dire che qualcosa nel pd proprio non va e che per provare a vincere forse è utile correggere qualcosa ?….. il PD negli ultimi 2 mesi ha detto (in sequenza) governo tremonti, alleanza da fini a vendola, nuovo ulivo (non era il pd?) primarie si primarie no, riforma elettorale alla tedesca (che offre al terzo polo il volante dell’automobile) …..senza che sia mai stata convocata una direzione…. se vi sembra normale…..se vi sembra un partito solido… ok adesso rimbocchiamoci tutti le maniche e cerchiamo l’unità ma per favore su una linea che non ci riduca all’ irrilevanza

Da Marsilio parole aberranti.

In Senza categoria on settembre 16, 2010 at 4:20 pm

Se le parole dell’assessore capitolino Marsilio a proposito dei bambini “non italiani” sono da intendersi come un lapsus, tradiscono una visione culturale, sociale e, purtroppo, antropologica a dir poco aberrante.
Se, invece, sono state dette con ponderata riflessione esprimono una visione politica che non può in alcun modo essere accettata da una città civile come Roma.
In entrambi i casi, è allucinante che chi dovrebbe occuparsi della pianificazione educativa delle nuove generazioni viva ancora con tanto imbarazzo il processo migratorio, al punto tale di dover erigere steccati identitari laddove, invece, si dovrebbe lavorare instancabilmente per lanciare quei ponti che consentano a tutti coloro che vivono a Roma – soprattutto a chi c’è nato! – di sentirsi a casa propria e di trovare continue opportunità di crescita e di cooperazione al bene dell’intera comunità.
Ci aspettiamo che l’amministrazione comunale si scusi sinceramente per aver offeso così volgarmente la dignità tutti i romani; quale che sia la loro origine, più o meno remota.