giovannamelandri

MAXXI Re-Evolution: MAXXI ARTE | CATALOGO DELLE COLLEZIONI

In Senza categoria on maggio 5, 2017 at 11:28 am

Un catalogo non è inevitabilmente un freddo campionario, un elenco monotono di oggetti, magari splendidi, ma messi in fila per essere sfogliati a caso, senza suscitare altro che un interesse superficiale ed effimero. Non è inevitabilmente solo un almanacco di informazioni esposte in bell’ordine, in modo da fornire a chi lo consulti un indice dettagliato di dati per orientarsi dentro una materia sconosciuta. Un catalogo può essere invece un corpo vivo, un impasto di immagini e commenti in grado di accompagnarci nella scoperta delle emozioni che l’arte fa irrompere nel nostro orizzonte, oggi molto confuso, come nessun’altra espressione creativa.

Credo sia questa l’impressione che il catalogo delle collezioni d’arte consegna all’occhio esperto degli studiosi come alla curiosità del visitatore comune: nelle sue pagine così dense, eleganti e accurate, si racchiude e si presenta, con le sue molteplici sfumature, una parte fondamentale del patrimonio di opere che costituisce “l’anima” del MAXXI.

Sono particolarmente fiera di consegnare alla scena dei beni culturali italiani il volume che fissa, dopo un lungo lavoro critico ed editoriale, la ricchezza e la varietà della nostra collezione permanente di arte. Dal nucleo iniziale, embrione del Museo nazionale delle arti del XXI secolo, essa è cresciuta, ha attirato autori di diverse latitudini e di diversa ispirazione contribuendo sensibilmente, assieme alle mostre temporanee, a coinvolgere e a formare un pubblico nuovo, più largo e più esigente.

Confesso di ripensare con commozione a quando, prima ancora che il MAXXI fosse diventato il nuovo magnete della bellezza e della creatività a Roma, nel 2000 si cominciò a formare il suo scrigno di opere, a costruire un percorso al quale io partecipai con entusiasmo come titolare del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Quanta strada abbiamo compiuto da allora, quanta fiducia la Fondazione ha raccolto con il suo lavoro negli ambienti artistici italiani e internazionali, fino a comporre l’affresco che questo catalogo celebra.

Un risultato così brillante è il frutto innanzitutto della dedizione e della professionalità con cui la Direzione e lo staff del museo hanno perseguito l’obiettivo: dare alle stampe la testimonianza piena di un tesoro che il MAXXI ha saputo con tenacia creare, alimentare, aprire, in questi anni di sfide difficili, nella convinzione di rappresentare una piattaforma di creatività, un laboratorio culturale originale e insostituibile nel panorama internazionale.

La coincidenza della pubblicazione del nuovo catalogo delle collezioni d’arte con la profonda rivisitazione degli spazi e dell’offerta del MAXXI, aperto al pubblico in questo nuovo allestimento, ovviamente, non è casuale, ma un traguardo ambiziosamente affrontato e raggiunto da tutta la Fondazione. Immergetevi perciò nelle sue immagini e nel suo apparato critico per trattenere una suggestione o approfondire un concetto dopo aver percorso le nostre gallerie e tornate a farlo presto, spinti da una rinnovata curiosità.

Giovanna Melandri
Presidente Fondazione MAXXI

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: