giovannamelandri

Food. Dal Cucchiaio al Mondo

In Senza categoria on maggio 26, 2015 at 9:26 am

Introduzione

Nel 2050 la popolazione mondiale raggiungerà quota 9,6 miliardi e oltre due terzi dei cittadini del mondo vivrà in aggregati urbani e metropoli. Intanto, ancora oggi, quasi un miliardo di persone vive sotto il limite della povertà. Questi numeri fanno scandalo e paura ma obbligano tutti ad immaginare soluzioni visionarie.

Ecco perché nell’anno dell’Expo universale a Milano, il MAXXI ha deciso di offrire il proprio contributo alla riflessione sul tema della nutrizione e della sostenibilità del nostro pianeta.

E in virtù dell’urgenza e dell’imprescindibilità di un argomento tanto pervasivo e complesso, con FOOD dal cucchiaio al mondo il Museo nazionale delle arti del XXI secolo ha voluto cimentarsi in una ricerca volta a comprendere la relazione tra cibo e spazio. Seguendo il movimento degli alimenti – dalla produzione alla vendita, dal consumo allo smaltimento – è possibile infatti individuare tale rapporto in ogni possibile ambito, dalla sfera più fisica e corporea a quella più spirituale, da quella economica e sociale fino a quella ambientale.

Con FOOD dal cucchiaio al mondo prosegue la ricerca intrapresa dal MAXXI Architettura sulle principali questioni del nostro tempo e, dopo le mostre RE-CYCLE ed ENERGY, ci interroghiamo sui bisogni, sempre più urgenti, di sostenibilità sociale e ambientale dell’era contemporanea.

Partendo dall’architettura, l’indagine di FOOD si estende all’arte, alle discipline umanistiche e a quelle scientifiche, per aiutare il pubblico a raggiungere una maggiore consapevolezza del rapporto di mutua reciprocità tra ciò di cui ci nutriamo e l’universo che abitiamo.

Quanto proposto al MAXXI da maggio a novembre 2015 è difficilmente riconducibile alla tradizionale idea di mostra. FOOD non è un mero prodotto estetico che si esaurisce nella spettacolare rassegna di opere e oggetti, è piuttosto definibile come un palinsesto: all’attività espositiva – progetti e video, storie e dati statistici, infografica e installazioni interattive – si affiancano programmi performativi, didattici e informativi pensati per restituire un quadro accessibile e quanto più chiaro possibile dello scenario presente e delle sfide di domani.

FOOD dal cucchiaio al mondo è frutto dell’intelligenza collettiva del MAXXI e nasce da un’approfondita ricerca: questo progetto è divenuto un evento articolato e complesso che non avrebbe mai potuto vedere la luce senza la collaborazione, l’aiuto e il sostegno di tanti. La sua rilevanza ha infatti riscontrato l’immediato interesse e il grande entusiasmo di coloro che hanno collaborato alla sua realizzazione, provando che l’imprescindibilità di questo tema ha la capacità di catalizzare l’attenzione e il consenso di molti.

Grazie alla preziosa collaborazione con FAO e World Food Program ci siamo potuti avvalere del contributo scientifico di esperti internazionali, arricchendo la ricerca con dati e informazioni di inestimabile valore che abbiamo proposto in eloquenti visualizzazioni all’interno delle gallerie espositive.

Quest’iniziativa ha inoltre visto il Museo dialogare con il mondo delle aziende – dalle multinazionali alle piccole realtà locali, dalla grande distribuzione alle start-up – raccogliendo interventi e testimonianze che ci hanno aiutato a formulare una proposta culturale capace di raccordare l’ambito della creatività e quello della produzione.

Come questo catalogo dimostra, l’indagine si è svolta a 360°, attraverso il confronto con chef pluristellati e studiosi, giornalisti e scienziati, imprenditori e progettisti internazionali, per offrire una visione dell’argomento quanto più possibile ampia e libera da idee preconfezionate.

Con FOOD dal cucchiaio al mondo il MAXXI si conferma luogo d’elezione per il confronto tra persone, idee e culture, con la massima ampiezza e profondità. Siamo infatti convinti che, solo componendo le competenze e le capacità di ogni singolo individuo, ricercatore, artista, architetto che sia, possiamo guardare con fiducia al presente e progettare un futuro dove fame e povertà siano sradicate.

Giovanna Melandri

Presidente Fondazione MAXXI

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: