giovannamelandri

Costa D’Avorio: appello al Ministro Frattini

In Senza categoria on aprile 5, 2011 at 6:20 pm

Chiedo l’attenzione dall’Assemblea e del ministro Frattini sulle notizie allarmanti e drammatiche che giungono in queste ore dalla Costa d’Avorio. Mentre l’opinione pubblica internazionale è focalizzata sulla Libia, Abidjan è un campo di battaglia: la scorsa notte è stata una notte di bombardamenti.

La Croce Rossa internazionale segnala la violazione del diritto umanitario e denuncia la morte di 800 persone nella città di Douequè, come riferisce l’agenzia cattolica Misna.

La storia di questo paese oramai da molti anni è complessa ma è dalle elezioni dell’autunno scorso che si è aperto uno scontro durissimo tra i due contendenti alla presidenza. Permangono molti dubbi su ciò che finora è accaduto, prudenza ci chiede di evitare di dividere lo scenario in buoni e cattivi, infatti, da una lettura attenta della vicenda, emergono responsabilità condivise a cui andrebbero aggiunte non poche interferenze straniere.

Io intervengo ora Presidente e Ministro perché è di pochi minuti fa la notizia che il presidente uscente, Laurent Gbagbo, abbia chiesto il cessate il fuoco alla missione delle Nazioni Unite tramite il generale Marangou. Questa, Ministro, è l’ora della moderazione e saggezza e le preannunciamo la presentazione di una interpellanza urgente da parte del PD che possa sollecitare una iniziativa del governo italiano. Purtroppo a nulla è valso finora lo sforzo dell’Unione Africana di orientare il processo politico verso una nuova consultazione oppure una divisione del potere come avvenne tre anni fa in Kenya. In queste ore, però, c’è’ una nuova emergenza: evitare che il prevalere delle forze di Ouattara si trasformi in una carneficina incommensurabile.

E’ necessario che in Costa d’Avorio riprenda forma un’iniziativa politica dell’Unione Africana e del suo presidente Jean Ping che possa facilitare in quel paese una soluzione politica a medio termine che non escluda oltre la metà della popolazione. Ministro noi le chiediamo di assumere un’iniziativa italiana. Un’iniziativa volta alla costituzione di una commissione di verità e riconciliazione come già avvenne in Sudafrica.

Per evitare che la crisi ivoriana possa propagarsi con effetti drammatici sull’intera regione dell’Africa occidentale e soprattutto possa trasformarsi in una carneficina.

Giovanna Melandri (intervento in Aula del 05/04/2011)

Annunci
  1. Grazie giovanna ho appena letto il tuo intervento sul mio paese. Credo che l’italia puo giocare un ruolo nel richiedere un corridorio umanitario perche una catastrofe umana sta nascendo sotto gli occhi del mondo.

  2. Leggo con colpevole ritardo questo intervento che condivido nella finalita’
    Vorrei sapere che seguito ha avuto e che cosa sta facendo adesso il nostro parlamento visto che in Costa d’Avorio ormai il dramma è scoppiato e la pacificazione sembra lontanissima

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: