giovannamelandri

SCUOLA: MELANDRI PRESENTA PDL BIPARTISAN PER ‘INTRODUZIONE A RELIGIONI’ =

In Senza categoria on dicembre 2, 2010 at 5:17 pm

”Alle 14.30, nella sala stampa dellaCamera, Giovanna Melandri (Pd), insieme ai colleghi deputatiTouadi (Pd), Sarubbi (Pd) e Frassinetti (Pdl), ha presentatoun progetto di legge, gia’ sottoscritto da 22 deputati dientrambi gli schieramenti, che si propone di arricchirel’offerta didattica della scuola pubblica italiana con”L’introduzione alle religioni””. Lo rende noto uncomunicato stampa.   ”Una nuova materia che – ha spiegato Melandri – senzavolere minimamente intaccare la funzione ed il ruoloriconosciuto all’insegnamento della religione cattolica dalledisposizioni concordatarie, vuole colmare la lacunaattualmente presente nella scuola, circa la conoscenza dellegrandi esperienze religiose di tutto il mondo. Cio’consentira’, a partire, dall’approccio ai testi diriferimento, di cominciare a dotare gli studenti di queglistrumenti culturali idonei a comprendere la pluralita’ checaratterizza la societa’ di oggi. Il senso del sacro,infatti, e’ ancora centrale nella vita delle persone econdiziona la vita di intere comunita’. Pensiamo, ad esempio,alle nuove generazioni nate e cresciute in uno spaziomulticulturale e interconfessionale. In questo senso, credosia necessario introdurre all’interno del mondo della scuolauna disciplina che accompagni gli studenti nell’acquisizionedell’importanza che ha avuto e che tuttora ha il fenomenoreligioso. Vorrei prendere alpresupposto per conoscere il modo, senza conoscere lereligioni, sara’ impossibile tenere insieme l’Italia deldonami”.   ”Uno strumento essenziale – ha spiegato Touadi – percrescere e per decifrare la multiculturalita’ checaratterizza il nostro tempo”. er redigere questo testo sonostate consultate molto rappresentanze confessionali sia alivello giovanile che ”adulto”. Tra gli altri, sono statipresenti alla conferenza stampa il Pastore Massimo Aquilante,Presidente della Federazione delle Chiese EvangelicheItaliane, il Dr. Di Casto, rappresentante dell’Unione delleComunita’ Ebraiche Italiane, il Dr. Ferri, membro dell’Unionedegli Atei e degli Agnostici e Razionalisti, ed il Dr.Paolantoni, segretario generale dell’ Unione delle Comunita’e Organizzazioni Islamiche in Italia.

Annunci
  1. Gentile Signora Melandri,
    ho trovato il suo blog in facebook. Mi e’ piaciuto molto il suo progetto di legge “introduzione alle religioni”. E’ verissimo il concetto che senza una conoscenza delle diverse esperienze religiose non e’ possibile comprendere a fondo le culture mondiali.
    Io ho introdotto gli stessi concetti da Lei espressi nel mio insegnamento all’Universita’ dell’Ulster(Irlanda del Nord) al Master in Applied Psychology. Infatti psicology e psicotherapisti si trovano ad aiutare persone di etnie diverse per le quali la religione fa parte della loro cultura ed influenza profondamente il loro “essere”.
    Dare ai giovani gli strumenti culturali per apprezzare le differenze e’ il primo passo verso l’unita’ del genere umano sostenuta dalla Fede Baha’i . L’ultima in ordine di tempo delle grandi religioni rivelate.

    Peccato che nessun rappresentante Baha’i era presente alla conferenza stampa.

    Cordiali saluti
    Flora

  2. Come elemento culturale è indispensabile combattere l’uso della parola “relativismo” come fosse un atteggiamento negativo. Studiare e conoscere quello che pensano e credono gli altri è alla base della cultura

  3. Gentile Giovanna Melandri,
    Lo sa che i nostri figli alle elementari fanno due ore di religione ed una soltanto di educazione fisica? due ore soltanto di Inglese?
    Mi spiega l’introduzione di un nuovo insegnamento sulle religioni cosa può dare di più ai nostri figli in termini culturali visto che già affrontano questi temi in una visione pluridisciplinare in italiano, storia geografia e educazione civica?
    Vogliamo invece finalmente mostrare cosa intendiamo per stato laico ed eliminare definitivamente l’insegnamento della religione nella scuola pubblica?
    Gentile Signora lei sa cosa è il metodo scientifico-sperimentale?
    se lo sa mi complimento, perché la nostra scuola insegna più a credere negli uomini invisibili che muoiono e poi rivivono, ai miracoli ed al martirio come espiazione del peccato invece che fornire gli strumenti per affrontare le grandi sfide del futuro.
    Laura Morelli
    Cittadina italiana, madre e lavoratrice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: