giovannamelandri

MELANDRI: INSULTI PREMIER A DONNE SEGNO SUO FALLIMENTO

In Senza categoria on marzo 24, 2010 at 12:29 pm

“Il presidente del Consiglio, nonche’ leader del partito dell’amore, non perde occasione per insultare
le donne del Pd, dopo Rosy Bindi si e’ scagliato contro Mercedes Bresso”. Lo dice Giovanna Melandri (Pd), nel sottolineare che “da tempo a corto d’argomenti, Berlusconi non puo’ far altro che ricorrere alle offese per mascherare il fallimento del suo esecutivo, che non e’ riuscito ad affrontare i gravi problemi del paese”.
Per Melandri, pero’, “le uscite del premier non vanno prese troppo sul serio. Come in occasione dell’insulto televisivo alla Bindi, anche in questa occasione, per rispondere a Berlusconi, bisogna ricorrere all’ironia”.
“Il nostro presidente, infatti- prosegue la deputata del Pd-non ha bisogno di specchi: preferisce veder riflessa la sua immagine nei tanti adulatori che lo circondano. Solo cosi’ possiamo spiegarci il fatto che Berlusconi ritenga di essere il piu’ avvenente e brillante statista che il nostro paese abbia mai avuto.”

Annunci
  1. Berlusconi è come il re della favola, tutti gli ridono dietro, ma non gli dicono niente, che è nudo. Noi donne dobbiamo essere forti, Berlusconi è finito, spero che tutte le 13 regioni vadano al pd. Poi dovremo iniziare a lavorare per far conoscere la ns costituzione che è la migliore del mondo e dobbiamo salvaguardarla e lo possiamo fare noi donne, per l’amore vero dei ns figli. buon lavoro Giovanna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: